Fare il pane nel forno di casa

fare il pane | raffaelemagrone.itVi ho raccontato del lievito madre, degli ingredienti giusti per un buon pane fatto in casa, di come impastarlo e come fare le pieghe, di prima e seconda lievitazione e della nostra palla magica di farina che ci dice quando è il momento di infornare. Eccoci giunti alla cottura.

Fare il pane nel forno di casa: la cottura

Prima cosa: dopo che la pallina magica ci ha dato l’ok, apriamo il forno e togliamo in caso dal forno l’impasto lasciato al tepore della lucina. Spegniamo la lucina e questa volta accendiamo il forno e lasciamolo riscaldare per 12/15 min alla massima temperatura (240°), mentre il pane attende fuori sempre al calduccio.

Prima dello scadere di questo tempo di riscaldamento del forno, scopriamo il pane, gli facciamo la classica croce col coltello o altri tagli a nostro gusto (l’obiettivo è favorirne l’apertura/crescita quando sarà nel forno) quindi:

  • lo spruzziamo con un po’ d’acqua,
  • oppure metteremo un pentolino d’acqua nel forno,
  • o, come nel mio caso, almeno un paio di vasetti di alluminio con dell’acqua, di fianco al pane.

Leggi tutto “Fare il pane nel forno di casa”

Impastare il pane in casa

impastare il pane in casa | raffaelemagrone.itSi fa presto a dire pane… Ma, spiegandolo fino all’ultimo dettaglio, come impastare il pane in casa? Parliamo di pane nel vero senso “sacro” della parola, non di un pane qualsiasi, ma a lievitazione naturale e ovviamente a base di pasta madre o lievito madre con uvetta (o con altra tecnica), non con il normale lievito di birra “industriale”.

Impastare il pane in casa: il buongiorno si vede…

Eccoci dunque alla fatidica mattina in cui fare il pane, possibilmente il sabato o la domenica, o un giorno in cui potete esserci con la dovuta serenità d’animo – visto che anche questa… farà parte di quel che impasterete – per seguire bene il tutto!!

Nel mio caso – facendolo da ormai oltre 7 anni almeno due volte a settimana – uso il Bimby per velocizzare le operazioni di impasto, ma il discorso è identico se dovete procedere totalmente a mano. Quindi, che sia il Bimby o una comoda e ampia insalatiera per impastare a mano, versate TUTTO INSIEME: Leggi tutto “Impastare il pane in casa”

Lievito madre con uvetta

lievito madre con uvetta | raffaelemagrone.itIl lievito madre con uvetta è stata l’opzione che mi ha più incuriosito e affascinato quando ho deciso di iniziare a fare il pane in casa. Inutile dire che c’è stato bisogno di più di un tentativo, anche per comprenderne al meglio le possibili evoluzioni e le ragioni della riuscita o del fallimento, anche in base alle condizioni climatiche e alla stagione.

Lievito madre con uvetta… a voi la ricetta:

  • 250 ml di normale acqua fresca (magari da una bella fontana o dove pensate sia più buona)
  • una dozzina di chicchi di uva passa
  • lasciate in un barattolo di vetro semichiuso per 48 ore
  • trascorsi i due giorni filtrate 150 ml di quest’acqua, versatela in un altro vasetto di vetro pulito (suggerirei quelli per il miele da chilo) e – con un cucchiaio di legno – impastate con altrettanta farina integrale, lasciando sempre semichiuso e in dispensa per altre 36/48 ore;
  • quando il vasetto sarà ripieno di bolle fino all’orlo vorrà dire che il lievito è nato e… pronto al suo primo impasto per il vostro pane!!!

Leggi tutto “Lievito madre con uvetta”

Il lievito madre fatto in casa

lievito madre fatto in casa | raffaelemagrone.itLievito madre fatto in casa: dove inizia una lunga storia di sapori e scoperte, che vanno molto oltre il pane…

La cosiddetta pasta madre o lievito madre fatto in casa, è il risultato di un impasto iniziale di acqua e farina. Questo, lasciato adeguatamente fermentare per giorni, sviluppa batteri e altre peculiarità alla base dei lieviti, in grado a loro volta di generare e favorire nuove reazioni chimiche e di trasformazione (fermentazione) della materia originaria, che nel tempo va ad arricchirsi della storia stessa del luogo in cui si conserva. Un mix ogni volta unico di: ambienti, odori, temperature, tracce umane, tipo di aria e di acqua, oltre che (!!!) di farina utilizzata e di chissà quanti altri piccoli particolari che fanno ogni volta la differenza…

Il lievito madre fatto in casa può essere ottenuto con varie tecniche (partendo sempre e naturalmente da acqua e farina…), e magari con la sapiente aggiunta di un componente dolce che agevoli la fermentazione: in genere si ricorre al miele o all’uva passa, con la conseguente diversificazione… a livello organolettico a seconda di una o dell’altra strada che s’intenda intraprendere. Leggi tutto “Il lievito madre fatto in casa”

Pane al pane Blog

pane blog | raffaelemagrone.it

…PANE AL PANE BLOG AL BLOG…
Questa ve la devo proprio raccontare. Altrimenti che razza di pane al pane blog sarebbe :))

Era l’autunno del 2007, sono ormai papà da 4/5 mesi, con delle colleghe stiamo andando in macchina da un cliente. A un certo punto, una di loro dice: “Scusate ma devo proprio mangiare qualcosa. Non è che vi va un po’ di pane?”
Ed eccomi, nel bel mezzo del viaggio, a gustare un buonissimo pane fatto in casa (“Ma lo fai proprio tu???” – “Certo, non è difficile!!”) e ho come un’illuminazione istantanea: “Anch’io d’ora in poi mi farò il pane in casa!!!”
Certo… tra il dire e il fare c’è di mezzo… il pane blog.

Beh, sono tornato a casa, ho cominciato a ragionarci su… Già in macchina avevo raccolto un bel po’ di informazioni. Ma, come capita nella vita, oltre che alla coscienza di Zeno, decidersi non è così facile e la cosa rischia di essere stata solo un bel pensiero… Invece, neanche due settimane dopo, eccomi davanti al mio primo esperimento di lievito madre: una dozzina di chicchi di uva passa lasciati per un paio di giorni in 250 ml di acqua. Quindi altri due giorni a lasciar fermentare 150 ml della stessa acqua “zuccherosa”, filtrata dall’uva passa, impastata con 150 g di farina integrale. Leggi tutto “Pane al pane Blog”