Mafia Roma: corruzione bipartisan

mafia roma | raffaelemagrone.itMafia Roma: possiamo dirlo?

Roma, 3 dicembre 2014 – La Capitale si scopre fasciomafiosa, e magari pure omertosa, ma va?
Questo è Mafia Roma: tra arresti più o meno celebri, altrettanti iscritti nel registro degli indagati per associazione mafiosa e milioni di euro (si spera!!) sequestrati.

Inevitabile, dopo averlo scritto decine di volte negli ultimi anni… ma solo nella mia bacheca di Facebook, decidere di fare coming out e dirlo anche su un sito web visibile a tutti: “Mafia Roma è un dato di fatto”, certo, e aggiungendoci “l’associazione è pure bipartisan”.

 

Mafia Roma Style… Non l’avrei mai pensato :))

I magistrati ci sono arrivati attraverso approfondite analisi, intercettazioni telefoniche e ambientali (quelle che non a caso tanta politica vorrebbe… evitare, a meno di non autorizzarle solo… in presenza di reato conclamato, geniale!!).

Personalmente sapete come c’ero arrivato, e… pure da quattro anni almeno? Incredibile, ma vero: C-A-M-M-I-N-A-N-D-O. Eh già, testimone mio figlio (quando ancora era nel passeggino): scendevi a piazza Re di Roma, quindi non periferia degradata, ma a due passi da piazza San Giovanni, imboccavi via Cerveteri in direzione piazza Tuscolo… et voilà, tutta la pavimentazione di una via tutto sommato “signorile” che ti balla sotto i piedi come fosse una cosa normale!!
Altra fermata di Metro, vai a viale Furio Camillo, scendi verso la via Tuscolana e ci risiamo: stesso balletto del “pavimento”!! Altro giro, altra corsa!! Ma – ti viene da pensare – chi li fa questi lavori (pubblici)?

E lo “stile architettonico” Mafia Roma non si esaurisce certo lì: persino all’interno di una delle grandi nuove stazioni ritrovi lo stesso tipico balletto del pavimento, che sta lì a sussurrarti “ehi, anch’io sono un’OPERA fasciomafiosa!!” (poi ritrovi lo stesso messaggio anche sotto la vernice fresca… al binario 5, dove guardando bene sotto c’è già la ruggine di lavori mai fatti o fatti in maniera molto approssimativa).

E la domanda sorge spontanea: “Ma non c’è nessuno che controlla??”

Sveglia fratelli, questa è la CORRUZIONE, fiore all’occhiello di Mafia Roma: “io ti pago, o ti assumo un parente, o dieci, ti aiuto amici, elettori ecc ecc., tu mi dai l’appalto e… APPOSTO così”. Ovvero: “mica ora vuoi venire a sindacare sul mio operato??”. (Pazienza se nella buca muore qualcuno in moto, o ti spezzi una caviglia con la pavimentazione Mafia Roma style :)) – Per non aprire il capitolo rifiuti, autentico vanto bipartisan… dell’arricchimento di amici, sostenitori politici e parenti, dimenticandosi solo il dettaglio di garantire una (minima) decenza alla “capitale d’Italia”, oltre che Città eterna… dell’incuria.mafia e degrado a roma | raffaelemagrone.it

Ed è così, se anche ti muovi in auto, che DOVUNQUE VAI intorno al GRA o alla Tangenziale Est, NON PUOI NON FARTI LE STESSE DOMANDE: “ma chi ha fatto tutto questo e chi DOVEVA controllare??”. Quante volte ti sei perso alla Maglianella o tra la Stazione Tiburtina e Ponte Lanciani, ritrovandoti in mezzo al nulla tra strade interrotte e cartelli inesistenti o totalmente contraddittori?? (Mica penserai che a Roma hanno toppato solo quelli che hanno messo dappertutto l’indicazione -> AUDITORIUM ) ) )

Lascio ai veri deus ex machina ogni altra spiegazione sullo spirito della Mafia Roma bipartisan, altro che disagi delle periferie e rischio che “certa destra possa ora cavalcare il disagio”. Qui, tra gli “investimenti” più… convenienti ci sono state proprio le Grandi Opere per affrontare il problema Rom (se quegli stessi soldi, non un Euro in più, fossero stati spesi ONESTAMENTE, ogni essere umano avrebbe una casa decorosa, non l’attuale fogna a cielo e pure abitata!!). Leggete voi stessi cosa ne dicono tra loro i protagonisti… Oppure suggerisco questo lungimirante reportage scritto in tempi non sospetti, quasi un racconto dell’Espresso ai magistrati…

Carminati: è la teoria del “mondo di mezzo” compa’… ci stanno… come si dice… i vivi sopra e i morti sotto… e noi stiamo nel mezzo.
Brugia: ‘beh.. certo..
Carminati: e allora….e allora vuol dire che ci sta un mondo… un mondo in mezzo in cui tutti si incontrano e dici: cazzo come è possibile che quello…
Carminati: come è possibile che ne so che un domani io posso stare a cena con Berlusconi..
Brugia: certo… certo…
Carminati: cazzo è impossibile.. capito come idea? è quella che il mondo di mezzo è quello invece dove tutto si incontra. Cioè… hai capito?… allora le persone.. le persone di un certo tipo… di qualunque cosa… si incontrano tutti là.
Brugia: di qualunque ceto.
Carminati: bravo… si incontrano tutti là no?.. tu stai lì… ma non per una questione di ceto… per una questione di merito, no?

Salvatore Buzzi (referente “imprenditoriale” del gruppo, ramo Lega Coop): “Tu c’hai idea di quanto ce guadagno sugli immigrati? Il traffico de droga rende meno”.

(Visited 103 times, 1 visits today)

Una risposta a “Mafia Roma: corruzione bipartisan”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *